Trova cosa fare e cosa vedere su UmbriaIN

Pulisci

ALLERONA: I LUOGHI DA VISITARE by "L'Umbria che non ti aspetti"

  • LUOGHI_DA_VISITARE_OK_1.jpg

Il Post

  • Scritto da: Sandro Fiorentini
  • Il: 23/07/2021 11:37:33

Autentica gemma medievale, Allerona vanta pregevoli tesori tra i suoi incantevoli vicoli. L’entrata nel centro storico, la singolare forma del cui impianto urbanistico rammenta quella di un cuore, è possibile attraverso i due antichi accessi dai suggestivi nomi di Porta del Sole (a est) e Porta della Luna (a nord). Fra gli antichi edifici in pietra, suggestivi vicoli si dipartono dalle principali strade cittadine note come via Centrale e via delle Fonti.


A fianco di quest’ultima, nella parte settentrionale del borgo medievale, sorge la splendida Chiesa di Santa Maria Assunta. Affacciata sull’omonima piazza, fu eretta nel XII secolo, subendo poi significativi interventi di restauro sul finire del XIX secolo. L’edificio, a navata unica, vanta un interno impreziosito da fini decorazioni in terracotta di fattura perugina, capriate policrome e singolari quanto suggestive finestre vetrate in alabastro. L’abside, presso il quale è collocato l’altare maggiore, presenta mirabili affreschi realizzati a tempera nel 1896 dall’artista senese Arturo Viligiardi.

A fianco della Chiesa sorge una curiosa struttura cilindrica nota come Burò (o Conservone): realizzata negli anni Trenta come cisterna, attualmente ospita la “Sala dell’acqua”, utilizzata per mostre e installazioni artistiche. 

Sempre in prossimità della Chiesa di Santa Maria Assunta, si trova il Palazzo Visconteo, imponente struttura rinascimentale, oggi residenza privata, un tempo sede del visconte mediante il quale Orvieto esercitava la propria giurisdizione su Allerona.

Anche al di fuori della cinta muraria, Allerona presenta luoghi di notevole interesse.
Si segnala, anzitutto, la Chiesa della Madonna dell’Acqua, situata nell’omonima via. Architettura dall’insolita pianta ottagonale, fu eretta tra il 1715 e il 1723 laddove già sorgeva una quattrocentesca cappella votiva, accanto ad una fonte ritenuta miracolosa. Realizzata in pietra e cotto e adornata da un elegante campanile a vela, possiede un interno ad aula unica, ove sono custodite pregevoli tele (fra le quali, una “Vergine col bambino”, sovrastante l’altare maggiore).


L’importanza dell’acqua per Allerona è confermata anche dagli antichi lavatoi cittadini, qui noti come le “Fontane”. Suggestivo ambiente sotterraneo, fu realizzato nel XIX secolo sotto lo spiazzo esterno a Porta della Luna e, fino alla realizzazione del moderno acquedotto, costituì un luogo di enorme rilevanza per la comunità alleronese.  

Altro edificio di culto di grande interesse è la Chiesa di San Michele Arcangelo, situata presso via del Poggetto. Eretta fra il XV e il XVI secolo, è stata recentemente ristrutturata e scelta per ospitare una splendida raccolta di arte sacra, con reliquiari, paramenti, arredi e altre opere di grande valore.

Sorgendo in un’area dalla grande rilevanza naturalistica e paleontologica, Allerona ospita poi, in via Roma, il Museo dei Cicli Geologici. La struttura custodisce reperti di profondo interesse scientifico rinvenuti nell’area dei calanchi, antico fondale marino durante il Pliocene. Oltre a fossili di creature acquatiche (fra gli altri, pesci, coralli, molluschi), spiccano due scheletri di balena (un esemplare adulto e uno giovane) vissuti in questi luoghi fra i 5 e i 2 milioni di anni fa.

Per informazioni, biglietti e visite al Museo dei Cicli Geologici: Museo dei Cicli Geologici, piazza Roma n. 1 – Allerona (TR), tel.: (+39) 0763 628312 / (+39) 0763 628117 / (+39) 339 7544749,
e-mail: museo.allerona@libero.it 

tratto da "L'Umbria che non ti aspetti, Wonderful Experience of Italy", autore Lorenzo Berna

Foto by    Paolo Menchetti



Letto: 309 volte

Allerona
  Scopri gli Eventi   Inserisci il tuo evento   Scopri il territorio   Torna al Blog   Vai alla pagina del comune di Allerona
 

Dove trovarci