Trova cosa fare e cosa vedere su UmbriaIN

Pulisci

Avventure e disavventure di una mamma umbra trapiantata in Cina

  • umbraINcina_2.jpg

Il Post

  • Scritto da:  Alma
  • Il: 05/03/2016 11:04:54

Bentornati a noi e al nostro consueto appuntamento con la rubrica #umbraINcina, siamo arrivati al 4 episodio in questa saga di avventure e disavventure di una mamma umbra trapiantata in Cina…
Vediamo insieme quali sono le curiosità’ che hanno arricchito questo nuovo episodio

Episodio 4


#cosebelle

Mercato Hong Kong- Fin da piccola amavo camminare scalza per casa e devo di dire che ad HK mi trovo perfettamente a mio agio. Sia pur per un fattore di igiene (ma anche di buona educazione) in Cina è buon costume togliersi le scarpe prima di entrare in casa, sia propria che di altri. Non vi nego che il mio primo approccio è stato un pochino imbarazzante, soprattutto in casa altrui, ma allo stesso tempo il togliermi le scarpe mi ha fatto sentire da subito "in famiglia". Da non dimenticare i calzini però che verranno accompagnati da ciabattine fornite dai padroni di casa. Il piede nudo è sconvenevole!

- Per le amanti dello shopping, come ho già sottolineato in altri episodi, HK ne è la capitale. Ultimamente ho avuto modo di assaporare quel conforto e quel calore che solo il mercatino da strada sa offrirti. Ad HK infatti, puoi trovare due importanti mercati in zone opposte della città, aperti tutti i giorni dal pomeriggio fino a mezzanotte. Bazar luccicanti di ogni frivolezza, capaci di svuotarti il portafogli in pochi minuti... e sapeste quant'è bella l'arte della mercanzia: "costa 10? Io non ti do più di 7... allora facciamo 8... no 7 e mezzo, e 7 e mezzo sia" e con questo piccolo tira e molla ti senti un po' come una delle più grandi trader di Wall Street


ascensore Hong Kong#cosebrutte

- Vi ricordate il discorso sul rutto al retrogusto di riso cantonese? Beh la situazione è andata peggiorando perchè se da un lato è vero che chi vive ad HK è molto occidentalizzato, dall'altro non manca di trovare il cinese made in china, in visita ad HK che non ne lascia sfuggire una, "a chi tocca nun se 'ngrugna": rutti, scorregge, scaccolamenti... che sia in metro, in strada, in un locale, nessuno ha scampo, prima o poi per quanto tu sia ben nascosta, toccherà anche (e malauguratamente) a te

- Già non sopporto chi urla quando parla, figuriamoci quando sei in ascensore e ti ritrovi compressa come una sarda sul barattolo di vetro (che pure le lische riesci a vedere), capienza massima 15 persone nella fantasia, nella realtà 16 adulti, 4 passeggini, 5 trolley, un gatto e un pappagallo del Guatemala... ma torniamo a noi... il cinese medio urla. Urla ovunque e comunque, anche quando sei lì che sei riuscita ad addormentare tua figlia e stai per esultare, arriva il simpatico di turno che sbela al telefono. Un po' come l'ambulante romano in Piazza di Spagna, con la differenza che l'ambulante due risate te le fa fare ed è simpatico di natura, loro, manco quello.


...e qui finisce il quarto episodio! Vi aspetto la settimana prossima con un nuovo appuntamento della mia rubrica #umbraINcina

Alma

  Scopri gli Eventi   Inserisci il tuo evento   Scopri il territorio   Torna al Blog   Vai alla pagina del comune di Nessun comune
 

Dove trovarci