Login


L'utente accedendo accetta implicitamente Privacy e Cookie Policy del sito
Prendi visione della Privacy Policy e della Cookie Policy del sito UmbriaIN
 

Trova cosa fare e cosa vedere su UmbriaIN

Pulisci

Pieve di San Gregorio a Montone

  • pieve.jpg

Il Post

  • Scritto da: Nicola Baruli
  • Il: 11/02/2020 10:04:22

Oggi vi portiamo alla scoperta della Pieve di San Gregorio la chiesa più antica di Montone.

In origine venne eretta sotto il titolo di San Giovanni Battista per via della presenza al suo interno di un antico fonte battesimale, venerato come protettore celeste del comune.
Titolo che resta tuttora abbinato a quello assunto successivamente di San Gregorio Magno, il papa che segnò uno dei momenti più luminosi e di profondo valore spirituale nella millenaria storia della chiesa.
Secondo documenti dell’epoca conservati negli archivi esisteva già intorno all’anno 1100, ma è probabile che fu eretta sulle rovine di un altro edificio di culto.
Già elencata nella Bolla Papale di Onorio II, tale Pieve era la Collegiata dei Canonici di Montone, quando ancora essa dimorava fuori le mura, fu sotto la giurisdizione del vescovato ed ebbe, fin dal 1207, un suo proprio “hospitale” per viandanti e pellegrini.


Alla fine del Cinquecento l’edificio della Pieve fu modificato per volontà del cardinale Giulio Vitelli, allora signore di Montone.
È una costruzione fortificata dove sopra il tetto dell’abside appoggia un campanile a vela.
La facciata non presenta elementi di rilievo, il portale arcato scarno è molto semplice con sopra una finestra che garantisce la luce all’interno.
Il profilo curvo della parete absidale costituisce la traccia più evidente della struttura romanica.

                                                   


L’interno è in stile romanico-bizantino a tre navate divise da grandi archi accoppiati impostati su pilastri di mattoni, parzialmente modificate nel corso degli anni.
Presenta tre altari in prospetto uno per ogni navata; la navata centrale termina con un’abside rotonda, che accoglie al centro l’altare maggiore e le due navate laterali, costruite nello stesso luogo in cui probabilmente esisteva un primitivo edificio di culto, terminano con due pregevoli edicole rinascimentali ornati con ricchi baldacchini in pietra serena del XVI secolo finemente decorati e sorretti da colonnine d’ottima fattura.
Vi sono affreschi raffiguranti la Vergine, la SS. Annunziata nell’edicola di sinistra e una Madonna in trono in quella di destra.
Lungo le pareti ci sono altri affreschi molto rovinati e di difficile lettura tra cui una SS. Trinità.

                                                     

(foto e info by sito iluoghidelsilenzio.it)

Montone
  Scopri gli Eventi   Inserisci il tuo evento   Scopri il territorio   Torna al Blog   Vai alla pagina del comune di Montone
 

Dove trovarci