Trova cosa fare e cosa vedere su UmbriaIN

Pulisci

Fausto Poli e la cisterna d'acqua di Usigni di Poggiodomo

  • usigni_poggiodomo___valnerina_online.jpg

Il Post

  • Scritto da: Alessia  Marchetti
  • Il: 06/08/2019 12:00:55

Usigni di Poggiodomo, splendida frazione situata a circa 1000 metri di altezza, diede i natali a Fausto Poli (Usigni, 17 febbraio 1581 – Orvieto, 7 ottobre 1653), il quale divenne un importante esponente del mondo clericale nel XVII secolo.
Fu eletto, infatti, cardinale e arcivescovo cattolico e, grazie a queste due importanti cariche, ed all'influenza che da queste ne derivò, riuscì a svolgere una funzione simile a quella di un mecenate per le arti e la cultura proprio nella zona dell Valnerina, e di Usigni in particolare.
Fece, infatti, confluire parecchio denaro in questi territori, sia per sfruttarne maggiormente le potenzialità economiche e creare quindi delle occasioni di lavoro e di benessere per i suoi compaesani (ricordiamo, infatti, che fece costruire una miniera di ferro a Monteleone di Spoleto e una fonderia a Scheggino), sia per abbellire la struttura architettonico-edilizia di Usigni, non solo all'interno delle mura castellane, ma anche, e soprattutto, attraverso opere funzionali e di notevole bellezza estetica, come la cisterna d’acqua, che si trova proprio all'ingresso del piccolo paese.
La sua struttura, dal disegno semplice ed elegante, si caratterizza per un bel parapetto, di forma quadrangolare, che reca scolpito lo stemma del cardinale: tre monti allineati e sulla sommità  due querce con rami intrecciati. In alto, invece, sono riportate tre api proprie dell'arma dei Barberini.
All'interno delle mura fece erigere, inoltre, la chiesa di S. Salvatore, di stampo baroccco, il cui progetto fu ideato proprio da Gian Lorenzo Bernini.
Questo edificio si connota per una facciata di tipo cinquecentesco con stemma di Urbano VIII, mentre il suo interno, ad unica navata, con cappelle laterali, presenta sfarzosi arredi e bellissimi suppellettili, oltre a cinque pale d’altare (affreschi secenteschi).

E chi lo avrebbe detto che un paese così piccolo ospitasse cotanta bellezza?

Foto di Linda Lucidi Poggiodomo - Valnerina On Line 



Letto: 1712 volte

Poggiodomo
  Scopri gli Eventi   Inserisci il tuo evento   Scopri il territorio   Torna al Blog   Vai alla pagina del comune di Poggiodomo
 

Dove trovarci