Trova cosa fare e cosa vedere su UmbriaIN

Pulisci

La Grotta di Monte Cucco

  • 37666003_1641490542639823_7353945507900686336_n.jpg

Il Post

  • Scritto da: Alessia  Marchetti
  • Il: 22/03/2019 12:23:37

Foto di Parco del Monte Cucco


Il Parco del Monte Cucco non è solo uno splendido luogo da visitare per ciò che offre "fuori", ma anche per ciò che riserva, segretamente, "al suo interno".
Ci riferiamo, in questo caso, alla bellissima Grotta del Monte Cucco, che con i suoi 30 chilometri di gallerie ed una profondità massima di circa 1000 metri, rappresenta uno dei sistemi ipogei più importanti dell'intero continente europeo.
Lo spettacolo naturale che si apre al suo interno ed al quale si accede da ben quattro diversi passaggi, di cui uno solo oggi utilizzato per l'ingresso dei visitatori, era fino a qualche tempo fa accessibile solo ad esperti speleologi, mentre ora, grazie ad un'attenta opera di messa in sicurezza, è aperta a tutti coloro che vogliano vivere un'esperienza ricca di fascino ed emozione.
Infatti, grazie all'ausilio di una grande scala ed all'allestimento di un percorso attrezzato con luci e passerelle, la visita dei suoi misteriosi interni è aperta a tutti.
La grotta, tuttavia, è visitabile solo se accompagnati da guide qualificate ed indossando naturalmente un abbigliamento tecnico idoneo, oltre che i caschetti di protezione con lucine incorporate.
Di particolare interesse è la sua antica genesi, da cui deriva, nondimeno, la sua attuale conformazione e struttura.
Infatti, circa un milione di anni, la grotta subì un'importante azione erosiva di natura carsica a causa delle acque meteoriche, che diedero luogo, a loro volta, ad un'azione corrosiva per la risalita di acque sulfuree.
Ne è derivata, in conseguenza di ciò, la creazione di una serie di sale, meandri, pozzi e cunicoli, che hanno notevolmente arricchito l'aspetto della grotta.

Una bellezza che vale la pena conoscere e visitare, non siete d'accordo? 




Letto: 1495 volte

Costacciaro
  Scopri gli Eventi   Inserisci il tuo evento   Scopri il territorio   Torna al Blog   Vai alla pagina del comune di Costacciaro
 

Dove trovarci