Si spalanca inpieno inverno il sipario del Teatro Clitunnodi Trevi con la stagione di prosacuratada Fontemaggiore Centro di ProduzioneTeatrale con il sostegno di Comunedi Trevi, Regione Umbria, Ministero per i Beni e le attività culturali eA.N.T.A.C. Associazione Nazionale Teatri Stabili d’Arte.

Un “Teatro diStagione” – tutto racchiuso nei quattro mesi che raccontano il passaggio dallebrume nevose alle prime giornate di primavera – e un calendario di sette spettacoli (più due appuntamentifuori abbonamento) costruito con l’impegno di soddisfare i gusti di tutti,mantenendo però uno sguardo preciso, originale e ambizioso.

Sul palcotrevano si avvicenderanno artisti di tutte le generazioni, lavori umoristici enarrazioni dal respiro storico, riletture dei classici e opere di grandecontemporaneità, componendo un quadro ricco e mobile, un auspicio luminoso perle stagioni a venire.

L’apertura – sabato13 gennaio – è affidata all’umorismograffiante di Disincantate! Il musical –le più stronze del reame, una rilettura moderna e ironica delle eroineDisney in forma di musical che, dopo aver conquistato il pubblico del FringeFestival di Orlando, arriva in Umbria firmato da Eleonora Beddini.

Si proseguedomenica 11 febbraio con lospettacolo vincitore del ‘Premio nazionale Franco Enriquez 2016’, Trincea scritto e interpretato da Marco Baliani, una narrazione intensa, dalle linee fortificate della PrimaGuerra Mondiale, per voce di un soldato.

In The Night Time (Before the Sun Rises) di Nina Segal – in scena, fuoriabbonamento, sabato 17 febbraio –è il racconto allucinato di una nottequalunque, trafitta dal pianto di una neonata. Seguiremo la febbrile paraboladei giovani genitori, alle prese con la piccola emergenza domestica ma anchecon le paure e le inquietudini del mondo contemporaneo.

Sabato 3 marzo il palcoscenico è di Alessandro Benvenuti con il suo L’Atletico Ghiacciaia, una pièce storicae, come nelle parole dell’autore, «un canto d’amore paesano» che narra unastoria di affetti familiari, di calcio e di anarchismo disorganizzato.

Lingua di cane della Compagnia dell’Arpa – venerdì 9marzo – porta in scena un complesso affresco sul tema delle migrazioni,affidandosi a una scrittura coreografica piena di cura: dentro e oltre ilracconto doloroso, possono essere cercati e portati a emersione pensieri,ricordi e promesse, tracce più sottili di un quotidiano perduto.

Una legionedismessa e un’ambientazione fuori dal tempo per una riscrittura contemporaneadell’ultimo atto pirandelliano: l’appuntamento con Opera nazionale combattenti presenta I Giganti della Montagna Atto III di Principio Attivo Teatro è per sabato 24 marzo.

Venerdì 6 aprile i protagonisti della serata diTrevi saranno i Maniaci d’Amore conil loro ultimo spettacolo Il desideriosegreto dei fossili (vincitore de “I teatri del sacro 2017”):una favola amara e delicata, dalla qualitàacquatica e dall’ironia leggera.

A chiudere lastagione saranno, venerdì 20 aprile,Paolo Hendel e Gioele Dix con Fuga da viaPigafetta, una nuovissima produzione che coniuga ironia surreale edevocazione futuristica per una commedia equilibrata ed esilarante che raccontadi una vita dominata dall’efficienza tecnologica e scardinata dall’irruzionedel sentimento.

Fuoriabbonamento, venerdì 25 maggio, lo spettacolo finale del Laboratorio teatraledi Trevi.

E’ aperta la campagna abbonamenti per 7 o 4spettacoli a scelta ad un prezzo estremamente conveniente. E’ inoltrepossibile regalare sia l’abbonamento che i buoni per uno o più spettacoli a scelta.

Per informazioni contattare Fontemaggiore tel. 0755286651 – 075 528955

Teatro Clitunno tel. 0742 381768(i giorni di spettacolo dalle ore 18)

Facebook: Teatro Fontemaggiore

www.fontemaggiore.it