Trova cosa fare e cosa vedere su UmbriaIN

Pulisci

Alla scoperta di Greppolischieto di Piegaro

  • viaggiando_attraverso_la_natura.jpg

Il Post

  • Scritto da: Alessia  Marchetti
  • Il: 24/07/2019 10:37:49

Se si parla d'Umbria ad un comune turista, italiano o straniero che sia, costui penserà alle tradizionali mete che vengono proposte per la loro genuina bellezza, come i borghi di Spello, Montefalco, Gubbio, oppure alla città del cioccolato, Perugia, o alle sue inestimabili ricchezze naturalistiche, fatte di rigogliosi parchi, dove passeggiare tranquillamente o praticare sport adrenalinici.
Ma l'Umbria non è solo questa: esistono, infatti, un'infinità di piccoli o addirittura minuscoli paesini, che altro non sono che frazioni di comuni poco più grandi, che meritano tuttavia la nostra attenzione.
Greppolischieto, tanto per citarne uno, è un'incredibile perla, nascosta nel verde che circonda la già magnifica Piegaro.
Un borgo che, diciamo purtroppo, è nascosto e sconosciuto ai più, non solo turisti, ma addirittura agli umbri stessi. Ebbene sì: un piccolo puntino sulla mappa, ma dalle grandi sorprese.

                                                                                                                                     


Si tratta, infatti, di un antico insediamento, ristrutturato in tempi recenti, senza eccedere in ritocchi che ne potessero compromettere la personalità, unica ed inequivocabile.
Il piccolo castello, ristrutturato da poco dalla stilista romana Anna Fendi, è adibito a residenza privata e stabilmente vi risiedono solo tre famiglie.

                                                       


Dell’antico insediamento rimangono, comunque, le vecchie mura che, pur ben conservate, ne denotano l'antico assetto a "castrum".
Le mura, nella loro estensione, sono interrotte da un'unica porta, a sesto acuto, che permette l'accesso al paese.

                                                          


All'interno delle mura si trova la chiesa del borgo, dalla caratteristica forma rettangolare, ad unica navata e con una piccola cappella laterale, all'interno della quale è collocato il fonte battesimale.
Ai lati dell’altare, dedicato a S. Lorenzo, vi sono, invece, due nicchie, contenenti i simulacri di S. Giuseppe e della Vergine Immacolata.
Al centro della parete absidale, infine, si trova una piccola grotta, ad imitazione di quella di Lourdes.

Se questa domenica non sapete cosa fare... organizzate una passeggiata per scoprire le bellezze di Piegaro e dei suoi dintorni...  non ve ne pentirete!!!


Foto di copertina di ph Tati Viaggiando attraverso le meraviglie della natura

Foto di Carlo Bonini



 



Letto: 2011 volte

Piegaro
  Scopri gli Eventi   Inserisci il tuo evento   Scopri il territorio   Torna al Blog   Vai alla pagina del comune di Piegaro
 

Dove trovarci